PROGETTAZIONE AD HOC

Sistem Air PRO è in grado di rispondere a tutte le richieste in ambito professionale e industriale

progettazione

Studiata secondo le esigenze del cliente

centrale aspirante

Monoblocco o modulare

rete tubiera

Sottotraccia o a vista in PVC, acciaio o Atex

tubo flessibile

Fino a 20 m con l'avvolgitore Rollflex

Contattaci per un preventivo personalizzato

Puoi richiedere un preventivo senza impegno, i nostri esperti ti supporteranno nella progettazione

DOMANDE FREQUENTI

Certo, in tutti gli ambienti in cui useresti un sistema carrellato con l’impianto centralizzato della linea Sistem Air PRO puoi aumentare l’efficienza, ridurre i consumi e accedere alle agevolazioni di legge in materia fiscale.

Certo, è possibile recuperare il materiale aspirato grazie al separatore speciale Auto Jet Turbix (scopri)

Sì, l’importante è impedire che nella stessa tubazione viaggino liquidi e successivamente materiali solidi, che potrebbero mescolarsi con residui di liquido eventualmente rimasti nel tubo dando origine a incrostazioni e sedimentazione.

Le soluzioni per aspirare i liquidi sono due:

– Nel caso di aspirazioni saltuarie e di piccole quantità (qualche litro) la soluzione ideale è utilizzare il separatore di liquidi, da collegare alla presa aspirante, che trattiene al suo interno il liquido aspirato, evitando che finisca nell’impianto.

– Nel caso di aspirazione frequente di liquidi o di grandi quantità, è consigliabile realizzare una linea dedicata all’aspirazione dei liquidi e una dedicata al materiale asciutto: quest’ultima arriverà direttamente in centrale, mentre quella per i liquidi confluirà in una apposito separatore, di adeguata capacità ed eventualmente con la possibilità di scarico automatico. La centrale aspirante è la stessa per entrambi gli usi: non si tratta quindi di una duplicazione dell’impianto ma di una sua divisione.

Sì, è possibile regolare la potenza aspirante. Le centrali dispongono di una funzione dedicata presente sul touch screen di comando che permette di modificarla anche mentre la macchina è in funzione per arrivare al risultato desiderato.

Il computer di gestione presente sulla centrale aspirante comanderà il motore elettrico per mantenere costante la potenza aspirante impostata sia quando aumenta il numero degli operatori simultanei sia al variare degli accessori collegati. Questo permette di ottenere la potenza d’aspirazione desiderata con il minor consumo energetico possibile.

Dimensionando correttamente la tubazione dell’impianto e la centrale aspirante si può fare quasi ciò che si vuole.

Occorre valutare:

– la natura del materiale da aspirare (peso specifico, dimensioni dei residui da aspirare, forma),

– se i tratti verticali sono percorsi a favore o contro la forza di gravità

– la lunghezza complessiva della tubazione

In conseguenza di queste valutazioni e il numero di utilizzatori in contemporanea richiesti, si realizza l’impianto scegliendo il diametro adeguato delle tubazioni, il numero di linee da realizzare e la centrale aspirante idonea.