fbpx

Mancanza d’igiene: i locali più a rischio di palestre e piscine

L’impatto della pulizia sulla reputazione delle strutture

L’impatto della pulizia sulla reputazione delle strutture

L’igiene e la pulizia all’interno di luoghi frequentati da sportivi come le palestre e le piscine costituiscono da un lato un elemento di sicurezza per la salute degli sportivi stessi, dall’altro lato un fattore in grado di incidere fortemente sulla reputazione della struttura.

Per gli sportivi, infatti, allenarsi in un ambiente sporco e trascurato, prima ancora che un problema per la propria salute, costituisce un disagio che, se rimane, porterà inevitabilmente l’atleta a cambiare la struttura per gli allenamenti.

Occorre, quindi, per chi gestisce una palestra o una piscina garantire la qualità del servizio di pulizia, per tutti gli spazi a partite da quelli comuni e più affollati fino alla zona adibita all’accoglienza, e  la pianificazione dello stesso in modo tale che sia il più possibile efficiente e funzionale. Onde evitare di ostacolare il regolare svolgimento delle attività sportive.

La pulizia degli spogliatoi per abbattere virus e batteri

Tra tutti i locali presenti all’interno di palestre e piscine, sicuramente, gli spogliatoi sono il luogo dove gli sportivi si aspettano il maggior livello d’igiene e pulizia. La preoccupazione di prendersi delle brutte infezioni, funghi o irritazioni a causa dello sporco genera alte aspettative sul livello di pulizia preteso in particolare per le docce, i sanitari e il pavimento.

A essere pericoloso non è solo il contatto con il pavimento (è per questo che viene consigliato di indossare sempre le ciabatte) o con i sanitari, ma anche quello con attrezzi ginnici contaminati, in grado di scatenare la formazione di verruche. Nella maggior parte dei casi si tratta di patologie che non sono pericolose né dolorose, ma che comunque è meglio evitare, anche perché di difficile risoluzione e lunghe da trattare.

Inoltre, in un contesto affollato è indispensabile monitorare la qualità dell’aria, specialmente durante la stagione invernale, quando le condizioni di salute dei frequentatori potrebbero favorire la trasmissione di malanni.

La pulizia degli spogliatoi per abbattere virus e batteri

Di seguito, ecco le principali norme di igiene che ogni centro estetico dovrebbe seguire al fine di garantire sicurezza e igiene senza rischi per i clienti e per i propri dipendenti:

  • I locali devono essere puliti e ben igienizzati, con ogni stanza che dovrebbe essere adibita ad un determinato trattamento.
  • Tutto il materiale utilizzato durante i trattamenti come asciugamani, carta, mutanda e cuffietta deve essere monouso.
  • Tutti gli strumenti quali come lime, forbicine, pinze e spatole devono essere sterilizzati dopo ogni utilizzo, e per sterilizzati si intende ce vengano sottoposti ad un ciclo di sterilizzazione in autoclave.
  • L’estetista deve lavarsi le mani prima e dopo ogni trattamento ed indossare tutti i dispositivi personali di sicurezza, così come il cliente dovrebbe presentarsi all’appuntamento pulito.
  • Le superfici di ogni locale devono essere costantemente pulite e disinfettate, dal banco di segreteria al lettino sino alle maniglie delle porte.
  • Gli appositi strumenti che servono ad asciugare rapidamente le unghie di mani e piedi dovrebbero sempre essere disinfettati.
  • Il centro estetico deve esporre riconoscimenti ed attestati. 


In conclusione, la diffusione di malattie è un rischio concreto anche in luoghi impensabili come un centro estetico. Ed è bene quindi ricordare, ancora una volta, che lavare costantemente, dopo ogni uso, sia gli strumenti sia le superfici e ogni altra forma di tessuto con il quale il cliente viene a contatto è fondamentale per la tutela di chi lavora nei centri estetici e per la protezione dell’utenza che vi accede.

Come ottimizzare le procedure di pulizia

Come ottimizzare le procedure di pulizia

Ogni luogo affollato in cui c’è libera circolazione di persone dovrebbe essere sempre sanificato per evitare la trasmissione di malattie. Una palestra con un costante viavai di persone che faticano, sudano, sbuffano mentre fanno esercizi o tossiscono e starnutiscono negli spogliatoi mentre si cambiano, è un esempio classico di luogo in cui l’igiene è fondamentale.

Per chi possiede questo tipo di attività è necessario dotarsi della migliore strumentazione per potere da una parte sanificare al meglio tutti gli attrezzi e le attrezzature utilizzati dagli sportivi e dall’altra parte per poter pulire rapidamente ed efficacemente le superfici, in particolar modo quelle delle zone più frequentate.

A questo proposito, l’installazione di un impianto aspirapolvere centralizzato può essere la soluzione ideale perché in grado di aspirare nel miglior modo possibile i residui epiteliali, peli e capelli e tutte le altre forme di sporcizia che si accumulano soprattutto nelle docce e negli spogliatoi. La possibilità di mantenere questi ambienti puliti a fondo e con regolarità permette di mantenere un ambiente salubre.

Ultime notizie:

Progettazione ad hoc

Sistem Air Pro è in grado di rispondere a tutte le richieste in ambito professionale e industriale.