fbpx

Il pericolo della contaminazione crociata nei centri estetici

Perché pulizia e igiene non possono essere un optional

Perchè pulizia e igiene non possono essere un optional

I centri estetici non devono essere solo dei luoghi accoglienti, ma per poter garantire davvero un momento di completo relax a chi li frequenta devono garantire degli standard di pulizia impeccabili. Infatti, in questi luoghi il rischio di contaminazione crociata è concreto se non si adottano misure di prevenzione igieniche di un certo livello.

Germi, batteri e agenti patogeni possono arrivare da diverse parti: dai lavoratori, dai clienti, dalle superfici o dagli strumenti presenti all’interno del centro estetico. Appare perciò evidente come tutto questo comporti un elevato rischio di contaminazioni. Oltretutto, occorre operare nel rispetto delle norme per la sicurezza e l’igiene stabilite dalla legge per ridurre la possibilità di trasmissione di infezioni della pelle e la comparsa di patologie causate da sostanze tossiche o allergeni.

Le operazioni di pulizia devono, inoltre, essere svolte con regolarità ma, per fare questo, occorre avere all’interno del salone gli strumenti adatti per pulire in velocità e in semplicità.

Come garantire un'igiene a norma di legge

Come garantire un'igiene a norma di legge

Di seguito, ecco le principali norme di igiene che ogni centro estetico dovrebbe seguire al fine di garantire sicurezza e igiene senza rischi per i clienti e per i propri dipendenti:

  • I locali devono essere puliti e ben igienizzati, con ogni stanza che dovrebbe essere adibita ad un determinato trattamento.
  • Tutto il materiale utilizzato durante i trattamenti come asciugamani, carta, mutanda e cuffietta deve essere monouso.
  • Tutti gli strumenti quali come lime, forbicine, pinze e spatole devono essere sterilizzati dopo ogni utilizzo, e per sterilizzati si intende ce vengano sottoposti ad un ciclo di sterilizzazione in autoclave.
  • L’estetista deve lavarsi le mani prima e dopo ogni trattamento ed indossare tutti i dispositivi personali di sicurezza, così come il cliente dovrebbe presentarsi all’appuntamento pulito.
  • Le superfici di ogni locale devono essere costantemente pulite e disinfettate, dal banco di segreteria al lettino sino alle maniglie delle porte.
  • Gli appositi strumenti che servono ad asciugare rapidamente le unghie di mani e piedi dovrebbero sempre essere disinfettati.
  • Il centro estetico deve esporre riconoscimenti ed attestati. 


In conclusione, la diffusione di malattie è un rischio concreto anche in luoghi impensabili come un centro estetico. Ed è bene quindi ricordare, ancora una volta, che lavare costantemente, dopo ogni uso, sia gli strumenti sia le superfici e ogni altra forma di tessuto con il quale il cliente viene a contatto è fondamentale per la tutela di chi lavora nei centri estetici e per la protezione dell’utenza che vi accede.

Di seguito, ecco le principali norme di igiene che ogni centro estetico dovrebbe seguire al fine di garantire sicurezza e igiene senza rischi per i clienti e per i propri dipendenti:

  • I locali devono essere puliti e ben igienizzati, con ogni stanza che dovrebbe essere adibita ad un determinato trattamento.
  • Tutto il materiale utilizzato durante i trattamenti come asciugamani, carta, mutanda e cuffietta deve essere monouso.
  • Tutti gli strumenti quali come lime, forbicine, pinze e spatole devono essere sterilizzati dopo ogni utilizzo, e per sterilizzati si intende ce vengano sottoposti ad un ciclo di sterilizzazione in autoclave.
  • L’estetista deve lavarsi le mani prima e dopo ogni trattamento ed indossare tutti i dispositivi personali di sicurezza, così come il cliente dovrebbe presentarsi all’appuntamento pulito.
  • Le superfici di ogni locale devono essere costantemente pulite e disinfettate, dal banco di segreteria al lettino sino alle maniglie delle porte.
  • Gli appositi strumenti che servono ad asciugare rapidamente le unghie di mani e piedi dovrebbero sempre essere disinfettati.
  • Il centro estetico deve esporre riconoscimenti ed attestati. 


In conclusione, la diffusione di malattie è un rischio concreto anche in luoghi impensabili come un centro estetico. Ed è bene quindi ricordare, ancora una volta, che lavare costantemente, dopo ogni uso, sia gli strumenti sia le superfici e ogni altra forma di tessuto con il quale il cliente viene a contatto è fondamentale per la tutela di chi lavora nei centri estetici e per la protezione dell’utenza che vi accede.

Ultime notizie:

Progettazione ad hoc

Sistem Air Pro è in grado di rispondere a tutte le richieste in ambito professionale e industriale.

Open chat